Agenda 2030 - Gli obiettivi di sviluppo sostenibile

SDG 01 - SCONFIGGERE LA POVERTA'

Puoi usare i filtri proposti a sinistra o il box di ricerca qui sotto per definire ulteriormente i risultati ottenuti

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto LOMBARDIA

Trovati 117 documenti.

Mostra parametri
Sesto rapporto sulle città
0 0
Libri Moderni

Urban@it <Centro Nazionale di Studi per le Politiche Urbane>

Sesto rapporto sulle città : le città protagoniste dello sviluppo sostenibile / Urban@it, Centro nazionale di studi per le politiche urbane ; [a cura di Nicola Martinelli, Edoardo Croci e Mariavaleria Mininni]

Abstract: Il cambiamento climatico e la crisi determinata dalla diffusione del virus Covid-19 hanno fatto uscire il dibattito sulla sostenibilità dalla ristretta cerchia degli addetti ai lavori per farne un argomento all'attenzione di un'opinione pubblica sempre più vasta. Molti ormai si rendono conto che non bisogna tornare a come eravamo prima della pandemia, con il rischio di ricreare le cause che l'hanno generata a partire dalla distruzione degli habitat naturali, ma occorre cambiare il nostro modello di sviluppo nell'unica direzione possibile, quella dello sviluppo sostenibile. Anche l'Europa ha fissato alcune priorità - transizione energetica, trasformazione digitale, inclusione sociale - per le quali le città sono fondamentali. Il rapporto è suddiviso in tre parti. La prima, intitolata «Le politiche urbane alla prova degli SDGs» si propone di fare il punto sulle esperienze di localizzazione degli obiettivi dell'Agenda ONU 2030 a livello urbano sia in Italia che a livello internazionale. Nella seconda, intitolata «La resilienza urbana, i cambiamenti climatici e i rischi ambientali» si prendono in esame le dimensioni energetiche e ambientali dell'Agenda, mentre nella terza, «I cambiamenti climatici e le dissimmetrie sociali sullo sfondo della crisi del welfare urbano», si prendono in esame le dimensioni sociali e quelle legate al paesaggio e all'alimentazione. Nell'introduzione dei curatori sono contenute le proposte per sviluppare le esperienze di Agende locali a partire dalle Agende metropolitane per lo sviluppo sostenibile, in corso di elaborazione col sostegno del ministero dell'Ambiente.

Sociologia delle disuguaglianze
0 0
Libri Moderni

Sociologia delle disuguaglianze : teorie, metodi, ambiti / a cura di Orazio Giancola e Luca Salmieri

Roma : Carocci, 2020

Abstract: La visione moderna della disuguaglianza è un derivato, per opposizione, del concetto di uguaglianza che si fa strada a partire dall’Illuminismo, su basi “scientifiche”: gli uomini nascono e rimangono liberi e uguali nei diritti. È l’agire sociale e istituzionale, il costrutto di dinamiche economiche, politiche e culturali, a rendere gli uomini diseguali. Ma se l’uguaglianza è una condizione naturale degli esseri umani, com’è allora possibile spiegare o giustificare tali costrutti? Se ciascun individuo è dotato di uguali diritti, perché alcuni dominano sugli altri? Il carattere costante che il mutamento assume nelle società moderne e gli aneliti di progresso sociale nella seconda metà del Novecento offrono la percezione della possibile riduzione, se non addirittura rimozione, delle disuguaglianze. Ma per quanto ricca sia la società capitalista, pare che non lo sia mai abbastanza da riuscirci. Inoltre, le disuguaglianze non riguardano soltanto i divari economici, né derivano soltanto da questi ultimi: le teorie, i metodi e gli ambiti di analisi e riflessione sociologica presentati e discussi nel volume delineano un percorso attraverso la dimensione multipla dei fattori e degli effetti della sperequazione sociale.

Combattere la povertà
0 0
Libri Moderni

Gori, Cristiano

Combattere la povertà : l'Italia dalla Social card al COVID-19 / Cristiano Gori

Bari ; Roma : Laterza, 2020

Abstract: A partire dalla crisi economica cominciata nel 2008, la povertà è cresciuta enormemente in Italia ed è arrivata a toccare anche parti della società mai a rischio in precedenza. Un quadro che le pesanti conseguenze del Covid-19 rendono ancor più drammatico e preoccupante. Per lunghi decenni la politica italiana si era ostinatamente disinteressata dei più deboli. Mai si era andati oltre soluzioni residuali, come la Social card introdotta all'inizio della crisi. Poi lo scenario è cambiato: sono arrivati attenzione, fondi, rilievo politico e relative tensioni. Gli esiti sono stati l'introduzione del Reddito d'inclusione (Rei), la prima misura nazionale contro la povertà, e la sua sostituzione con il Reddito di cittadinanza. Il successivo irrompere del Covid-19 ha reso necessario predisporre ulteriori risposte. Cristiano Gori, studioso e 'lobbista dei poveri', è stato testimone diretto della definizione dei nuovi interventi di contrasto alla povertà. In questo libro guida il lettore in un viaggio lungo il percorso riformatore di anni insieme tormentati e fondativi per il nostro welfare.

Reddito di cittadinanza e oltre
0 0
Libri Moderni

IRS

Reddito di cittadinanza e oltre : per contrastare la povertà combinare più politiche / A cura dell'Istituto per la Ricerca Sociale; Emanuele Ranci Ortigosa [et al]

Welforum, [2019]

Il punto di Welforum

I diritti dell'infanzia e dell'adolescenza in Italia
0 0
Libri Moderni

Gruppo di lavoro per la convenzione sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza

I diritti dell'infanzia e dell'adolescenza in Italia : i dati regione per regione. Dicembre 2018 / Gruppo di Lavoro per la Convenzione sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza

Roma : Gruppo CRC, 2018

copertina
0 0
Libri Moderni

Leonardi, Marco

Le riforme dimezzate : perché lavoro e pensioni non ammettono un ritorno al passato / Marco Leonardi ; prefazione di Maurizio Ferrera

Milano : Università Bocconi Editore, 2018

Abstract: «In questo breve saggio ripercorrerò l'esperienza dei miei oltre tre anni e mezzo vissuti a Palazzo Chigi, con i governi guidati da Matteo Renzi prima (dal settembre 2014 fino a tutto il 2016) e da Paolo Gentiloni poi (dagli ultimi giorni del 2017 alla fine di maggio 2018). Un'esperienza straordinaria che racconterò a partire dai temi di cui mi sono occupato, quindi principalmente lavoro e pensioni, offrendo il mio punto di vista sui processi che hanno portato all'elaborazione delle leggi, sul perché si sono fatte alcune scelte e non altre, su quello che ho avuto modo di osservare nel funzionamento della burocrazia. Adotterò come filo conduttore della narrazione l'evoluzione dei rapporti tra il governo e i sindacati nel corso delle molteplici iniziative legislative di questi anni. L'altalena di tali rapporti dà il senso della dinamicità di una stagione riformista attesa da decenni ma per la quale, forse, il Paese non era pronto. Il messaggio di questo libro è che dietro le riforme c'è un disegno che colma ritardi di anni e che la loro cancellazione sarebbe un ritorno al passato, che non possiamo permetterci.» Prefazione di Maurizio Ferrera. EDITORIALE

Nuove (e vecchie) povertà: quale risposta?
0 0
Libri Moderni

Nuove (e vecchie) povertà: quale risposta? : reddito d'inclusione, reddito di cittadinanza, e oltre / a cura delle Fondazioni Astrid e Circolo Fratelli Rosselli ; introduzione di Tiziano Treu, prefazione di Franco Bassanini e Valdo Spini

Bologna : Il Mulino, 2018

Quaderni Astrid

L'Italia senza casa
0 0
Libri Moderni

L'Italia senza casa : bisogni emergenti e politiche per l'abitare / a cura di Laura Fregolent, Rossana Torri

Milano : Angeli, 2018

Studi urbani e regionali ; 147

copertina
0 0
Libri Moderni

Tosi, Antonio <1938- >

Le case dei poveri : è ancora possibile pensare un welfare abitativo? / Antonio Tosi

Milano ; Udine : Mimesis, 2017

Mimesis. Mutamenti ; 3

Abstract: Una casa per tutti è un'eventualità che le politiche abitative non hanno mai realizzato: esito non sorprendente di una tradizione segnata da vistosi limiti di efficacia e che ha costantemente adottato - anche nelle sue forme 'sociali' - un approccio che ha penalizzato le componenti povere della domanda. Questo libro si interroga sulla possibilità di rendere 'più sociali' le politiche abitative: un obiettivo oggi credibile, come mostrano le esperienze che in Europa hanno tentato di ripensare il diritto alla casa istituendo per i poveri un 'supplemento di socialità'. Per i poveri le comuni politiche sociali possono non funzionare. Occorre uno sforzo supplementare, occorrono un adattamento dell'offerta complessiva e l'introduzione di provvedimenti ad hoc per le popolazioni in maggiore difficoltà. Un corpo di misure che si aggiunga e rafforzi, non sostituisca, le politiche generali. Una nuova offerta sociale che consenta ai poveri di realizzare vere esperienze abitative, sulla base dei principi che nelle nostre società costituiscono l'abitare come 'valore'. Nella seconda parte del libro l'esclusione abitativa e la possibilità di accrescere la socialità delle politiche sono discusse con riferimento al caso italiano (è possibile costruire in Italia un accettabile sistema di welfare abitativo?) e a due popolazioni che esemplificano differenti modalità di esclusione e di costruzione delle politiche: gli homeless (il movimento verso una nozione più comprensiva, la straordinaria innovazione delle politiche nell'ultimo decennio) e gli immigrati (le ragioni del diverso successo abitativo, la crisi e l'aggravarsi dello svantaggio, la comparsa in questi anni di nuove figure della marginalità abitativa). EDITORIALE

L' Italia per l'equità nella salute
0 0
Libri Moderni

Ministero della salute - AGENAS - INMP - Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni Migranti e per il contrasto delle malattie della Povertà - ISS - Istituto Superiore di Sanità - AIFA - Agenzia Italiana del Farmaco

L' Italia per l'equità nella salute / Ministero della Salute, INMP, ISS, AGENAS, AIFA ; a cura di Concetta Mirisola, Gualtiero Ricciardi, Francesco Bevere, Mario Melazzini

Roma : INMP - Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni Migranti e per il contrasto delle malattie della Povertà, 2017

copertina
0 0
Libri Moderni

Alleanza contro la povertà in Italia <sodalizio di organizzazioni>

Il reddito d'inclusione sociale (REIS) : la proposta dell'Alleanza contro la povertà in Italia / Cristiano Gori ... [et. al.]

Bologna : Il Mulino, 2016

Percorsi. Sociologia

Vulnerabilità sociale
0 0
Libri Moderni

Bongiovanni, Filippo - Éupolis Lombardia

Vulnerabilità sociale : quadro di contesto e strumenti di analisi / Éupolis Lombardia; Filippo Bongiovanni

[Milano] : [S.e.], 2016

copertina
0 0
Libri Moderni

Maino, Franca - Bandera, Lorenzo - Lodi Rizzini, Chiara <1979- >

Povertà alimentare in Italia : le risposte del secondo welfare / Franco Maino, Chiara Lodi Rizzini, Lorenzo Bandera

Bologna : Il Mulino, 2016

Studi e ricerche ; 705

copertina
0 0
Libri Moderni

Food poverty food bank : aiuti alimentari e inclusione sociale / a cura di Giancarlo Rovati, Luca Pesenti

Milano : VP, 2015

Vita e pensiero. Università

Il nuovo fondo europeo di aiuto agli indigenti
0 0
Libri Moderni

Éupolis Lombardia

Il nuovo fondo europeo di aiuto agli indigenti / Éupolis Lombardia ; a cura di Edoardo Toia

Milano : Éupolis Lombardia, 2015

Abstract: La monografia presenta un'analisi dei dati Eurostat sulle persone a rischio di povertà o di esclusione sociale: una quota della popolazione europea particolarmente siignifiicativa in relazione al perdurare della crisi economica. Negli ultimi anni infatti è sensibilmente cresciuto il numero di persone che si sono viste costrette a optare per il pagamento di spese incomprimibili, come affitto e bollette, e a dover operare di conseguenza tagli sulle spese comprimibili, quali - appunto - quelle alimentari. I dati Eurostat riferiti all'anno 2012 indicavano come all'interno dell'Unione Europea circa 125 milioni di persone - quasi un quarto della popolazione complessiva - fossero a rischio di povertà o di esclusione sociale. In Italia la percentuale risultava addirittura del 29,8%, pari ad oltre 18 milioni di persone. In quasi tutti i Paesi membri, comunque, il dato risultava in forte crescita rispetto al 2011 e, soprattutto, al 2008. I dati pubblicati per il 2013 mostrano invece un lieve miglioramento: le persone coinvolte in processi di esclusione e impoverimento sono state circa 122,6 milioni, pari al 24,5% della popolazione dell'Unione Europea. Il tasso di persone a rischio di povertà relativa3 era del 16,7%; quello delle persone in condizione di grave deprivazione materiale4 era del 9,6%; quello delle persone appartenenti a nuclei familiari a densità di lavoro molto bassa5 era del 10,7%. Lo studio illustra la strategia di intervento promossa dall'Unione Europea attraverso il FEAD (Fondo Europeo di Aiuto agli Indigenti), con un affondo specifico alla realtà italiana, anche a livello regionale.

copertina
0 0
Libri Moderni

La finanza pubblica italiana : rapporto 2015 / a cura di Giampaolo Arachi, Massimo Baldini

Bologna : Il Mulino, 2015

Studi e ricerche ; 693

copertina
0 0
Libri Moderni

Fondazione Emanuela Zancan

Welfare generativo, responsabilizzare, rendere, rigenerare : la lotta alla povertà : rapporto 2014 / Fondazione Emanuela Zancan

Bologna : Il Mulino, 2014

Sistemi di welfare

Abstract: Il concetto di "welfare generativo", introdotto dalla Fondazione Zancan nel Rapporto 2012, ridefinisce le condizioni per lottare contro la povertà al fine di ridurre le pratiche assistenzialistiche, valorizzare le capacità individuali, investire in nuova socialità. I trasferimenti economici possono diventare investimenti. I costi possono trasformarsi in rendimenti. Le pratiche degenerative possono essere sostituite con processi generativi di risorse e capacità. Questo nuovo Rapporto entra nel merito della sintassi del welfare generativo. Lo fa partendo da un presupposto: non si lotta contro la povertà "a prescindere" dalle persone, ma "con" le persone. I numeri della crisi ci consegnano troppe disuguaglianze distribuite in tante realtà sociali e ci dicono quanto ci siamo allontanati dalla Costituzione. Nel tempo i "diritti senza doveri" sono diventati privilegi. I più giovani non possono capirlo e accettarlo. Il Rapporto dedica ai bambini e ai ragazzi poveri un'attenzione particolare. Il focus sulla spesa pensionistica stima quanti beneficiano del diritto all'integrazione al minimo senza averne bisogno. Serve un cambio di paradigma. È necessario per affrontare le difficoltà, malgrado la crisi. Responsabilizzare gli individui significa farli diventare persone per rigenerare una società con sempre meno solidarietà, ridurre le disuguaglianze, dare dignità ai poveri, far ripartire un paese sconfitto. EDITORIALE

copertina
0 0
Libri Moderni

La pratica del welfare locale : l'evoluzione degli interventi e le sfide per i comuni / a cura di Monia Giovannetti, Cristiano Gori, Luca Pacini

Santarcangelo di Romagna : Maggioli, 2014

Lavoro di cura e di comunità ; 154

Abstract: La crisi finanziaria degli ultimi anni e la riduzione di risorse pubbliche hanno pesantemente gravato sul welfare locale. Se da un lato è aumentata la domanda di assistenza da parte di sempre più ampie fasce di popolazione, dall'altro si è ridotta drasticamente la capacità dei comuni di farvi fronte. Tale paradosso ha portato ad una profonda crisi di identità e di ruolo nell'ambito dei sistemi di welfare territoriale, a fronte di una progressiva e consistente frenata dello Stato nel sostegno alle politiche sociali. I servizi sociali e le politiche sociali rivolti al cittadino basano, infatti, il loro funzionamento su specifiche risorse, che derivano, in buona parte, dai trasferimenti economici dello Stato agli enti locali. Famiglia e minori, anziani e persone con disabilità sono i principali destinatari delle prestazioni di welfare locale, ma l'impegno dei comuni si estende anche agli interventi di sostegno alla povertà, al disagio degli adulti e all'esclusione sociale. "La pratica del welfare locale", in continuità con le ricerche precedenti condotte da Cittalia, vuole creare un confronto fattivo tra coloro che da anni si occupano e si interessano del tema da angolature diverse. Attraverso l'integrazione di studi e riflessioni maturate in campo accademico, di saperi e competenze acquisite attraverso l'operatività sui territori e il lavoro che quotidianamente vede l'ANCI coinvolta nei processi di carattere istituzionale, gli autori hanno descritto lo stato dell'arte e fornito elementi di lettura innovativi con l'intento di contribuire alla ridefinizione dell'intero sistema di welfare. La sfida è costruire un modello di welfare che riconosce la centralità all'operare degli enti locali e richiede una ridefinizione dei modelli territoriali di protezione sociale. EDITORIALE

copertina
0 0
Libri Moderni

La finanza pubblica italiana : rapporto 2014 / a cura di Alberto Zanardi

Bologna : Il Mulino, 2014

Studi e ricerche ; 683

Il welfare sociale in Italia
0 0
Libri Moderni

Il welfare sociale in Italia : realtà e prospettive / Cristiano Gori ... [et al.]

Roma : Carocci, 2014

Studi superiori ; 947

Abstract: Qual è l'attuale situazione del welfare sociale in Italia? Quali ipotesi si prospettano per il suo futuro? Il libro affronta queste domande cruciali riguardanti la realtà e le prospettive degli interventi rivolti perlopiù ad anziani non autosufficienti, persone con disabilità, famiglie in povertà e prima infanzia. La Parte prima presenta i principali tratti che contraddistinguono oggi il welfare sociale nel nostro Paese per poi esaminare gli interventi (tanto quelli realizzati quanto le azioni mancate) che hanno contribuito a determinarli. La Parte seconda, invece, mette a fuoco le diverse strade che il welfare sociale italiano potrebbe intraprendere nei prossimi anni, nella direzione di un arretramento oppure in quella dello sviluppo, e discute le opzioni che determineranno quale verrà effettivamente scelta. EDITORIALE